1. Articolo su Élise nel mensile “Sacerdoti diocesani”

Dalla lettura ne escono due argomenti per questo soggetto interessante. Il primo è che Élise vedeva in ogni sacerdote un ministro di Colui che amava con tutto il cuore, Gesù. Nessuna questione dunque nel mancare di pregare e di collaborare con loro.

Una confidenza molto speciale fu tuttavia riservata al giovane parroco che arrivò nel 1941.
A lui Élise affidò tutta la sua anima poiché trovava che celebrava la Messa con grande fervore.
Questo fu l’inizio di quindici anni di una ricca amicizia spirituale e di una grande collaborazione per la parrocchia. Il sacerdote, Don André Générat, seguì la vita spirituale di Élise con energia e consigli: Élise lo aiutò per il catechismo dei bambini piccoli e per la cappellania delle ragazze.

13/01/2020

2. Quattro dipinti di René Bisschop ritornano a Mailly-le-Château

Dopo alcuni contatti ripetuti per telefono, la venditrice, un antiquario che vive a Saint-Gingolph nell’Alta Savoia, ci ha confidato di aver comprato il dipinto ad un’asta ad Annecy e che ne possedeva altri tre nel suo magazzino. La storia sarebbe potuta finire lì, ma si viene a scoprire che i dipinti sono stati acquisiti 10 anni prima e che provengono tutti dalla vecchia casa di Pierre Bisschop, il fratello di Élise. I dipinti non furono mai messi in vendita, né uscirono dal magazzino, tranne uno che era nella casa dell’antiquario: ci aspettavano!

Il 5 ottobre guidati dalla mano di Élise, abbiamo preso la strada in montagna per acquisire questi dipinti. Dopo uno scambio fruttuoso con l’antiquario, in un caffè sulle rive del lago di Ginevra, siamo partiti con i quattro dipinti di René Bisschop, felici di poter partecipare alla salvaguardia del patrimonio di Élise. La sera di sabato 5 ottobre 2019, i dipinti di René Bisschop sono finalmente tornati a Mailly-le-Château. Guardando i dipinti di René, come non menzionare la poesia del dipinto autunnale composta da Élise per il suo caro papà e che parla così bene dei delicati gesti del pittore:

“L’autunno ha, vicino al fiume,
Delle canocchie d’oro da filare:
Sopra la riva, in file continue
Vedi sotto la mano dell’operario,
Ogni pioppo tremare.

Quando compare il suo dito invisibile
Pittore, non perdere un istante:
Tutto cade sotto la sua mano agile,
La foglia d’oro è troppo fragile
Per resistergli a lungo.”



24/10/2019

5. Il Concerto dei WEMPS su Élise

Primo concerto sul tema di Élise.

16/03/2019

6. Conoscere la sorella di Elise

La sorella maggiore di Elise riscoperta!

11/12/2018

7. Annuncio della morte di Elise da parte del Padre Bochin

“Vi affido alla sua preghiera!”

08/12/2018

8. Film su Elise in spagnolo

L’articolo è apparso nel “L’Appel du Ciel”